Sudafrica. Genocidio bianco: ammazzata Doris de Jager (5 feb. 2011) PDF Stampa E-mail
Lunedì 07 Febbraio 2011 18:27

Christian e Doris de JagerNotizia dal Beeld e da Censorbugbear Reports

La sig.ra Doris de Jager (50 anni), stenografa presso l’Alta Corte di Johannesburg, è stata ammazzata in stile esecuzione sabato mattina, 5 febbraio 2011, nel vialetto della sua casa a Ridgeway (sud di Johannesburg); le è stato sparato a morte attraverso il parabrezza della sua auto, da un uomo di un gruppo di quattro neri che aspettavano il suo ritorno dalla spesa con sua figlia Margie (21 anni). Niente è stato rubato e l’auto non era stata dirottata.
Suo marito Christian le aveva parlato solo cinque minuti prima al cellulare. “Lei era tutto per me. Ci eravamo sposati appena si era laureata, all’età di 17 anni. Adesso sono solo”.