Sudafrica, Coppa del Mondo e criminalità PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Giugno 2010 14:27

L’articolo che segue è la traduzione di una lettera trovata su vari siti sudafricani.

La Coppa del Mondo di calcio del 2010 e la vostra sicurezza

Violenza e criminalità in SudafricaIeri pomeriggio ho partecipato ad un incontro sulla sicurezza presso la sezione Consolare, presentato dal Sig. Aubrey Pieters. Quelli di vuoi che hanno frequentato i corsi di sicurezza alla BHC sapranno che la prima volta che si arriva si viene informati sulle sue esperienze professionali e sul suo curriculum, come consulente indipendente nel campo della sicurezza. E’ stato un incontro interessante, con un pubblico misto, di bianchi e di neri.

A causa dell’alto numero di poliziotti della SAPS (la Polizia Sudafricana) impegnati a seguire la Coppa del Mondo, i criminali e i consulenti della sicurezza sono consapevoli che tale periodo sarà proficuo per chi vuole compiere atti contrari alla legge. La SAPS concentrerà i suoi uomini nelle aree maggiormente frequentate dai visitatori/turisti. Ovvero: gli stadi di calcio, i parchi divertimento, l’aeroporto internazionale di Johannesburg, gli hotel e le città collegati alle partite. Questo permetterà ai criminali di trovare le altre aree periferiche sguarnite. E di questo i criminali sono perfettamente a conoscenza. Come del fatto che i tempi di reazione della SAPS, in caso di chiamata, saranno lunghi – sempre che riescano a rispondere a tutti.

Gli atti criminali destinati ad aumentare sono le effrazioni domestiche e i furti in auto presso le abitazioni.

Effrazioni domestiche. Possono verificarsi principalmente quando i criminali vedono un buon numero di auto parcheggiate nel vialetto di un’abitazione. La presenza di tante auto può indicare che c’è un gruppo di amici che sta guardando una partita, ed è quindi distratto. In tali occasioni il tasso alcolico è generalmente elevato, e se c’è stato un barbecue le porte della casa sono solitamente aperte. Proveranno a scavalcare la recinzione o ad entrare nella proprietà, per derubare tutti i presenti dei loro effetti personali.

Rapine a bordo d’auto. Non ci sono variazioni rispetto alle normali indicazioni di Aubrey. Le bande pedinano (solitamente) le donne nei supermercati, dopodiché informano i propri complici nel parcheggio, affinché le seguano fino a casa. Il consiglio è di prestare attenzione agli incroci, osservando chi svolta nella vostra stessa direzione. L’auto che vi segue può essere dietro anche ad altri 3 o 4 mezzi. Se pensate di essere seguiti andate fino ad un distributore di benzina o in un grande centro commerciale, scendete dall’auto e telefonate per avere aiuto. Non cercate di tornare a casa e di metterti davanti al cancello. Altrimenti telefonate alla ADT (una compagnia di sicurezza) e mettetevi d’accordo per incontrarli da qualche parte, o ancora meglio telefonate alla DIP (altra compagnia di sicurezza). Loro non saranno impegnati a fare sicurezza per una partita di calcio.

Furti in auto presso le abitazioni. Dovete osservare scrupolosamente chi, e cosa, c’è nella vostre via o fuori casa vostra, mentre state per arrivarci. Se vedete qualcuno che sta vagabondando, o se passate un’auto con a bordo uno o due occupanti apparentemente inoperosi, non entrate nel vostro vialetto. Mettetevi sempre paralleli al cancello, e apritelo da tale posizione. Non mettetevi mai davanti al cancello per aprirlo. Quello sarebbe il momento ideale per bloccarvi e attaccarvi, rendendovi difficile qualsiasi tipo di difesa. Vogliono rubarvi tutto quello che avete con voi (portafoglio, borse, anelli, cellulari, computer portatili, ecc.) e poi spararvi, o ancor peggio costringervi ad aprirgli la casa.

Quelli di voi che vanno alle partite, potrebbero avere problemi con gruppi di ubriachi in cerca di scontri o con i borseggiatori. Le agenzie di sicurezza sono coscienti che i maggiori eventi, come la Coppa del Mondo, attraggono scippatori internazionali da tutto il mondo. Queste persone sono dei professionisti, e potreste non accorgervi del furto se non dopo molte ore. Gli uomini, solitamente, tengono il portafoglio nella tasca destra dei pantaloni. Spostatelo. Dividete denaro e carte di credito. Fate attenzione.

Aumenteranno anche i tentativi di scippo sulle auto, attuati sfondando il finestrino. I turisti lasceranno macchine fotografiche, telefoni cellulari e borsette sulle auto. Grandi affari si prospettano per le bande specializzate in questo genere di scippi. Se non le avete già, vi consiglio di applicare le pellicole antisfondamento. Se non potete permettervele, vi consiglio di guidare con i finestrini abbassati di circa mezzo pollice (1,27 centimetri). Così facendo è 4 volte più difficile sfondarli.

Il periodo della Coppa del Mondo sarà particolarmente pericoloso in relazione ai rapimenti di bambini. In Sudafrica ci sono 15 sequestri di persona ogni giorno e il rischio è che durante questo evento la situazione degeneri. Le bande di trafficanti di esseri umani sanno bene che le scuole saranno chiuse durante la manifestazione. Colpiranno nei centri commerciali, nei caffè, nei cinema, nei bagni pubblici e nei reparti giocattoli dei negozi. Le autorità sudafricane stimano che circa 300.000 africani arriveranno nel paese da altri Stati. Numeri talmente elevati che significheranno, in tanti casi, controlli sommari. I neonati saranno rapiti per essere affidati ad agenzie d’adozione in Nigeria, o in altri Stati. I bambini aventi un’età tra i 4 e gli 8 anni saranno indirizzati all’industria pornografica. Quelli di 9-13, alla prostituzione.

Tenete sott’occhio i vostri bambini! Non mandateli al bagno da soli. Non lasciateli da soli nei reparti giochi, mentre voi fate la spesa altrove.