Sudafrica. Boeri sotto attacco: George Visser, Pretoria (20 nov. 2010) PDF Stampa E-mail
Lunedì 29 Novembre 2010 13:07

Notizia da News24.com

Zelda Keulder, compagna di George VisserGeorge Visser, 47 anni, è stato colpito da un colpo di arma da fuoco collo, sparatogli attraverso il parabrezza, quando si è fermato davanti alla propria casa sabato notte (20 novembre 2010), a Donkerhoek, Pretoria. Era andato a prendere Zane Visser – suo figlio, di 6 anni - ad una festa di compleanno.
Quando è stato colpito, Visser ha afferrato Zane e lo ha gettato nella parte posteriore del veicolo, dove si è nascosto.
Zelda Keulder – compagna di George Visser - era occupata con il suo lavoro, quando alle 21:00 ha sentito cinque spari. E’ andata alla porta di casa per dare un’occhiata, ma un uomo con un’arma da fuoco era già lì. L’uomo ha portato la Keulder alla camera da letto e l’ha gettata a terra. Altri due aggressori hanno poi portato Visser nella stanza.
Visser e la Keulder sono stati colpiti alla testa con le armi da fuoco, tre volte ciascuno. Dopodiché gli assalitori hanno prelevato il piccolo Zane dalla Land Rover.
Mentre gli assalitori giravano per la casa, i fanali di un’auto li hanno spaventati. Era la madre di Visser, Leona, che era venuta a chiedere un antidolorifico. Abita a pochi chilometri di distanza.
Gli assalitori sono fuggiti con un laptop e telefoni cellulari.
Questo è stato il questo attacco nel distretto di polizia di Boschkop, ad est di Pretoria, in meno di un mese.
George Visser è stato operato domenica pomeriggio, il piccolo Zane dovrà ricevere assistenza per il trauma che ha subito.