1500 km a cavallo con una Vierkleur. Il trek di Werner Kruger per il volk Boero PDF Stampa E-mail
Sabato 28 Marzo 2015 10:00

 

Werner Kruger

Il viaggio è iniziato il 22 febbraio 2015 presso Bloedrivier, il Fiume di Sangue. L'intero percorso è di 1500 km. Werner Kruger, nazionalista Boero di 38 anni, li sta percorrendo con Dapper (“Coraggioso”), il suo cavallo, e una Vierkleur in pugno. E' assistito dalla madre, Frieda.
Scopo del trek è quello di svegliare i Boeri, facendogli ricordare le proprie origini. Werner, con il suo viaggio, sta toccando i luoghi più importanti della storia Boera. Una storia che dimostra come alcune aree dell'Africa australe appartengano storicamente al volk Boero, e a nessun altro. Anche per questo il viaggio è iniziato proprio nel Natal, dove nel 1838 i Boeri conclusero un trattato con gli Zulu, ricevendo terre nella regione. Da lì a Majuba, dove nel 1881 i Boeri (mobilissimo popolo di contadini-guerrieri bianchi, prevalentemente Nordici, e primo popolo africano a combattere il colonialismo) sconfissero i Britannici; a Sandrivier, dove nel 1852 i Britannici riconobbero l'indipendenza della ZAR (la repubblica boera nel Transvaal); a Bloemfontein, dove nel 1854 la Gran Bretagna riconobbe l'indipendenza dei Boeri tra i fiumi Orange e Vaal; a Melrose house a Pretoria, dove nel 1902 i Boeri furono costretti alla resa dall'Impero Britannico manovrato dal capitalismo internazionale (nel 1990, all'inizio della III Ribellione Boera del 1990-1994 una bomba venne fatta scoppiare dai nazionalisti Boeri proprio a Melrose house). Il trek di Werner terminerà a Licthenburg, nel Transvaal occidentale.

Le foto del trek di Werner Kruger