Nazione afrikaner? Theuns Cloete PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Giugno 2014 15:07



The History of the Great Boer Trek and the Origin of the South African RepublicsNel libro “The History of the Great Boer Trek and the Origin of the South African Republics”, pubblicato nel 1899, gli autori tentano di fornire una testimonianza dei popoli dell’Africa australe e dell’animosità reciproca tra Boeri ed Inglesi.

Anche se accecato dal suo patriottismo e dal diritto inglese di costruire il proprio impero sottomettendo automaticamente ogni nazione vista come non civilizzata o che si trova sulla via del colonialismo, l’autore si sforza particolarmente di registrate tutti i popoli (nazioni) dell’Africa meridionale.

Gli autori sono l’Alto Commissario di Sua Maestà per il Natal, l’onorevole Henry Cloete (LLD) e suo nipote, W.B. Cloete – che tentano di illuminare i propri compatrioti britannici, sulle genti con cui l’Impero è in guerra (Guerra Anglo-Boera del 1899). Di massima importanza e la loro meticolosa elencazione di persone, ovvero:
• Boscimani
• Ottentotti
• Griqua
• Kafir (tribù)
• Amapondas
• Amabaka
• Barolong
• Matabelee
• Mantatee
• Zulu
• Francesi
• Tedeschi
• Olandesi
• Agricoltori olandesi della Colonia del Capo
• Agricoltori sassoni
• [Antichi] Romani
• Coloni britannici
• Immigrati scozzesi
• Agricoltori boeri
• Boeri

Quello che è chiaramente evidente da questo resoconto storico del 1899, è che nessun popolo detto Afrikaner è registrato. Non si fa menzione di loro in tal libro, eppure oggi gli afrikaner sostengono d'essere Boeri. Gli autori non hanno mai conosciuto o incontrato afrikaner, così come non ne riconosco alcun ruolo nella formazione della Repubblica del Natal o di qualsiasi altra repubblica dei Boeri, che con affetto ed insistenza chiamano anche “gli emigranti”.

Questi emigranti Boeri sono chiaramente identificati come quei bianchi che lasciarono i possedimenti delle colonie Britanniche e i “protettorati” in cerca di altre terre - lontano dalla colonia. Quelli che rimasero indietro erano ovviamente contenti del controllo e dell'identità britannica e perciò non possono sostenere d'essere Boeri. Coloni e Olandesi del Capo rimasero indietro. Eppure, oggi sono proprio questi afrikaner che sostengono di aver diritto all'identità e al patrimonio culturale Boero - così come alle loro terre.

Boeri e afrikaner (volkstaat.org)

The History of the Great Boer Trek and the Origin of the South African Republics
(versione pdf Boervolk Radio - lingua Inglese)

Libri storia Boera
(Boervolk Radio)