Genocidio boero in Sudafrica. Willowbray, Pretoria PDF Stampa E-mail
Mercoledì 14 Luglio 2010 12:59

Notizia di Censorbugbear Report

Rudolph TerblancheRudolph Terblanche, di 47 anni, è rimasto paralizzato. Era stato vittima di un attacco presso la sua abitazione, in una piccola tenuta a Willowbray, ad est di Pretoria, l’11 giugno 2010. Gli assalitori gli avevano sparato un colpo al collo. Nello stesso assalto era stato assassinato Gerhard van Jaarsveld, di 48 anni, ed era stata ferita Elrene Jones, di 40. I tre avevano organizzato una grigliata e stavano guardando il mondiale di calcio in tv.
Rudolph Terblanche ha dichiarato che pensava di poter parlare con gli assalitori “per dire loro di prendere quello che volevano, ma hanno immediatamente iniziato a sparare.” “Non hanno detto niente.”