19 giugno 2012: Eugene Becker ha lasciato il carcere PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Giugno 2012 07:07

Sergente maggiore Eugene Becker, 19 giugno 2012

Giovedì 19 giugno il sergente maggiore Eugene Becker, patriota boero perseguitato dal “nuovo” Impero dell’Africa del sud, è stato scarcerato. HalleluJaH!
Ha trascorso 10 mesi a Paxton, prigione di Witbank (nel 2006 il “nuovo” Impero ha cambiato nome alla città in “eMalahleni”; un atto neo-colonialista, parte organica del Genocidio Boero). Adesso dovrà rimanere altri 4 anni agli arresti domiciliari.
La sua condanna è relativa al possesso di un R4, che gli era stato consegnato nei primi anni novanta dalla Boputhatswana Defence Force quando era parte della BKA del gen. Viljoen presso l’aeroporto di Mmabatho, durante il Conflitto in Bophuthatswana (1994).

Il sergente maggiore Eugene Becker presta la sua opera a Balmoral, presso la Croce dell’Africa del Sud del comandante Willem Ratte, e i Cadetti di Balmoral.

L'Impero della RSA non ha nessuna autorità su i boeri.

Libertà per tutti i prigionieri boeri!
LIBERTA' PER IL VOLK BOERO