Distruggi lo Spirito di UBUNTU... - Introduzione PDF Stampa E-mail

 

Libro: Distruggi lo Spirito di UBUNTU, disse il padrone bianco cristiano
Sommario

Introduzione

La sostituzione dello Spirito di UBUNTU con quello di un Gesù mite, dolce uomo bianco, con il falso pretesto del cristianesimo.

Storicamente, quando l'uomo bianco d'Europa giunse in Africa, portò con sé la propria personale religione cristiana nel continente nero africano. Questa religione era sua e non avrebbe mai dovuto essere data a delle nazioni che non fossero le “dodici tribù bianche perdute di Israele,” così come aveva insegnato lo stesso Gesù in

Matteo 15:24: Ma egli rispose: «Io non sono stato mandato che alle pecore perdute della casa d'Israele».

Tuttavia, il potere desideroso di conquista, gestito da capitalisti europei bianchi e giudei, vedeva la religione cristiana come un mezzo efficace per trasformare i “selvaggi” indigeni, così essi si riferivano all'uomo africano, di modo che convertendoli al cristianesimo si sarebbero trasformati in schiavi umili e docili, disposti a servire amorevolmente il padrone bianco.

Per raggiungere questo scopo, dovevano distruggere la religione d'Africa e rimpiazzarla con una forma di cristianesimo, fatto su misura per adattarsi alle condizioni africane. A tal fine, questi malvagi falsi cristiani, falsificarono, cambiarono e sovvertirono le sacre scritture originali, scritte in ebraico, aramaico e greco. Così essi alimentarono questa falsa “nuova religione cristiana”, un intruglio per l'orgoglioso uomo africano, che per migliaia di anni era vissuto in armonia con i propri dei.

Per noi, della "Dogter van Sion", disciplinati e devoti studenti delle originali Scritture, questo stravolgimento e generalizzazione delle sacre dottrine della separazione di Yahweh (sacro Nome di Dio in ebraico) da parte dei liberali bianchi cristiani è un abominio assoluto agli occhi di Yahweh. Questa è la sola ragione per cui riteniamo sia nostro dovere informare l'uomo nero d'Africa dell'incredibile bugia di cui è stato vittima, da parte di bianchi liberali segretamente razzisti, spacciatisi per cristiani caritatevoli.

Indietro - Sommario - Avanti