Il vero Israele (JisraEL) delle Sacre Scritture PDF Stampa E-mail
Lunedì 19 Dicembre 2011 19:35

 

Da assemblyoftrueisrael.com

Il vero Israele (JisraEL) delle Sacre Scritture

Vero JisraELI veri israeliti (jisraeliti), sono le persone generate dai molti milioni di discendenti biologici di Giacobbe/Israele che adesso vivono sparsi in e fra tutte le nazioni del mondo. I veri israeliti non sono giudei e la loro religione non è mai stata il giuda-ismo (la religione anti-Messia, anti-JaHWeHShua [o anti-JaHShua. Ndr] (anti-Gesù) dei giudei). Sono i tradizionali Credenti 'Storici'; discendenti dei primi israeliti che erano seguaci del Messia JaHWeHShua. I loro antenati (le 10 tribù perdute di Israele) erano gli israeliti (del regno settentrionale) che furono esiliati dalla Palestina in Assiria circa 745-720 aC sotto il re Salmanassar V, finché diventarono molto numerosi, e migrarono oltre le montagne del Caucaso (i caucasici) in Europa occidentale. Questi israeliti, successivamente, formarono e diventarono i popoli delle grandi nazioni europee occidentali, britanniche e scandinave. Si riconoscono dai loro stemmi di famiglia e dalle insegne nazionali delle loro nazioni europee.

Il regno meridionale di JeHuWdah, e i JeHuWdahiti ([“giudaiti”. Ndr] anch'essi israeliti), furono esiliati dalla Palestina 200 anni più tardi, a partire da circa il 600 aC dal re Nabucodonosor e deportati in Babilonia. Molti di loro successivamente migrarono da lì nei paesi delle nazioni europee occidentali, unendosi e combinandosi con le altre 10 tribù di Israele diverse centinaia di anni più tardi. Questa migrazione si completò verso il 70 dC. I due rami sono ancora una nazione dispersa di fratelli, di nuovo: le 12 tribù di Israele.

Nel complesso, le persone (12 tribù di Israele) che formano il 'Vero Israele' (che include i JeHuWdahiti) non sono mai tornate in Palestina dall'esilio perché Israele, come popolo, è cresciuto da migliaia di anni ben oltre i confini della 'Terra Santa'. In accordo con le Scritture ebraiche, gli israeliti delle Sacre Scritture non ritorneranno mai più in Medio Oriente, perché sono diventati un numero enorme. Materialmente, l'area chiamata Palestina non sarebbe in grado d'ospitare l'enorme numero di persone che oggi discendono dal Vero Israele.

Dei circa cinque o sei milioni di appartenenti alle antiche tribù israelite che furono esiliati dalla Palestina, (meno di 49.000) ritornarono sotto Nehemia dalla cattività babilonese. Questo, come profetizzato, al fine di iniziare la ricostruzione del secondo tempio e della città di Gerusalemme (Yerushalayim). Questo iniziò attorno al 537 aC. Da questo piccolo gruppo di israeliti tornati dall'esilio nacque JaHShua [o JaHWeHShua. Ndr], il Profeta del Primo Secolo (che alcuni chiamano Gesù). I veri israeliti accettarono JaHShua come il Messia, un liberatore di Israele, che gli era stato promesso, come profetizzato dalle antiche Scritture Ebraiche, e come testimoniato dai loro fratelli e registrato nella storia dei Vangeli Sinottici Greci. Il cristianesimo, come religione, iniziò dopo la morte del Messia, ma ben presto si trasformò in una religione sul Profeta, piuttosto che su ciò che il Profeta insegnava. JaHShua [o JaHWeHShua. Ndr] era un “JaH-ista” non un “cristiano.” JaHShua [o JaHWeHShua. Ndr] ha sempre insegnato lo “JaH-ismo” dalle Scritture Ebraiche (la Tanakh).

E' importante comprendere che lo “JaH-ismo” è la sola religione e credo dei “veri israeliti”. Gli israeliti non aderiscono alla religione chiamata giudaismo, giuda-ismo. Il giudaismo è la religione dei giudei, ma non degli israeliti. Il giuda-ismo è una religione che è stata costruita su 'molte errate interpretazioni' e opinioni riguardo le antiche Scritture Ebraiche da parte dei rabbini giudei (non-israeliti), dopo la distruzione di Gerusalemme da parte dei romani nel 70 dC. Il giuda-ismo religione è anche mescolato con gli scritti del Talmud babilonese, e il Talmud di Gerusalemme. Il Talmud è (un misto di scritti senza senso di opinioni e statuti pagani) norme, regolamenti, Cabala, misticismo giudaico, e tradizioni di uomini. Il moderno giuda-ismo è una religione che ha avuto origine attorno all'anno 1.000 aC, e viene fatta risalire a Rabbenu Gershon di Mainz in Germania (il fondatore), attraverso la pubblicazione della sua creatività halachica (interpretazione creativa delle leggi del Vecchio Testamento). Questo è stato confermato anche dal giudaico ‘Jerusalem Post.’ Il giuda-ismo è un sistema di culto che non ha niente a che vedere con le Scritture Ebraiche, Aramaiche o Greche.

Il moderno giuda-ismo non ha similitudini con il sistema religioso di culto delle Antiche Scritture Ebraiche. Non è il sistema di culto che era praticato dai JeHuWdahiti (del regno meridionale) o dal primo Israele (del regno settentrionale). Non è il sistema di culto religioso che era praticato prima della divisione dei regni di Israele. Non è il sistema di culto che era praticato dagli israeliti durante i 40 anni prima dell'era “cristiana”.

Durante la vita del Messia JaHShua [o JaHWeHShua. Ndr] lo JaH-ismo israelita del tempo era diventato un sistema corrotto di “riti” basati sul sacrificio di animali. Fu completamente distrutto attraverso la distruzione della città di Gerusalemme, e del terzo tempio da parte dell'esercito romano nel 70 dC. Questo come profetizzato dal Messia JaHShua in Matteo 24. L'esercito romano fu utilizzato per distruggere questo sistema corrotto attraverso la ‘Seconda Venuta’ del Messia JaHShua. Questa venuta simbolica fu per il giudizio della città, dei JeHuWdahiti non-credenti, e per l'altra gente di JeHuWdah ([anche detti “giudei”. Ndr] di altre nazionalità presenti in città), compresi gli edomiti, e il terzo tempio edomita. La profezia di JaHShua (riguardo la Sua simbolica Seconda Venuta) e la distruzione ‘poi avvenuta’ del Tempio e di Gerusalemme generò una più piccola e ultima Diaspora (dispersione) del Vero Israele in Europa. Lasciarono tutti la città prima della sua completa distruzione. Tale distruzione fu conosciuta come fine del mondo. L'esodo di tutti gli israeliti credenti avvenne durante il 32-68 dC, poco prima della completa distruzione del corrotto sistema  di culto religioso nel 70 dC.

Il vero JaH-ismo è la religione dei “veri israeliti” credenti. La gente di JeHuWdah (tutti i residenti) di Gerusalemme, che non ascoltarono o non prestarono attenzione alla profezia del Messia che avvertiva della distruzione, non si salvarono. Molti morirono in città per fame, si suicidarono, furono uccisi dai romani; venduti in Egitto o condotti a Roma per praticare varie ‘attività sportive’.

Le persone nello Stato attuale chiamato “Israele”, gli israeliani, giudei sionisti, e tutti coloro che si definiscono giudei; e che praticano la religione del giuda-ismo, non sono i ‘veri israeliti delle Scritture’e non sono i discendenti di Giacobbe/Israele. Non sono un popolo semita. Molti di loro sono discendenti di turchi; khazari; askenazi; di Gomer e di Jafet (Gen. 10:1-4). Ecco perché molti giudei chiamano sé stessi: giudei askenazi. Molti altri giudei sono chiamati giudei solo perché praticano la religione del giuda-ismo. I veri israeliti sono tra le persone caucasiche che compongono le nazioni europee occidentali, britanniche e scandinave. Si trovano anche tra altri caucasici del globo. Sono ancora conosciuti come le tribù perdute d'Israele, perché non sono più una nazione unita con confini territoriali specifici. Alcuni veri israeliti sono cristiani, perché seguono (erroneamente) gli insegnamenti del falso apostolo Saulo/Paolo piuttosto che quelli del Messia JaHShua, che fu il profeta del primo secolo per Israele. Non tutti quelli che accettano il cristianesimo sono biologicamente israeliti. Alcuni sono “stranieri” che diventano veri israeliti accettando le promesse a loro fatte in JeshaJaH 56 (Isaia 56). I veri israeliti non sono mai stati chiamati giudei, e non sono mai stati giudei. I veri israeliti non hanno mai praticato il sistema di culto religioso dei giudei. I veri israeliti sono sempre di razza: caucasica bianca semitica adamitica. Ma ci sono ancora molti appartenenti al vero Israele, ovvero discendenti di Ja'aqob / JisraEL, che non credono in JaHShua come il Messia promesso, il Salvatore, e Re del vero Israele.

Non ci sono passaggi, nelle Antiche Scritture ebraiche o nei Vangeli sinottici greci, che predicono o supportano la creazione del moderno Stato giudaico di Israele, o la ricostruzione di un nuovo ‘terzo’ tempio. I romani distrussero il Tempio edomita che fu il terzo e ultimo tempio materiale. Infatti, l'attuale Stato moderno giudaico di Israele non è affatto nelle Scritture, e non è parte di nessun presente o futura ‘Profezia dell'avvento’ (al contrario della credenza popolare sostenuta da molti moderni cristiani ignoranti). Il Creatore Onnipotente “YHWH Elohim” (YHWH D_o) abita ora nel Tabernacolo dei corpi dell'Assemblea del vero Israele, ovvero nei corpi dei credenti. Non ci sarà mai un più un tempio materiale di pietre e legno, come vi fu ai tempi del vecchio sistema di culto di Mosè praticato con la macellazione degli animali.
Una cosa importante. E' molto probabile che molti di voi, che state leggendo questo scritto, possiate essere discendenti biologici della Famiglia del vero Israele. Se sei un caucasico adamitico (della razza bianca) e i tuoi avi sono dell'Europa occidentale, della Scandinavia o della Gran Bretagna; e tu e la tua famiglia siete di fede cristiana, molto probabilmente sei del vero Israele. Puoi essere un vero discendente biologico di Israele, ma il tuo credo cristiano è falso. I veri israeliti, di tutte le (12) tribù sono ora completamente dispersi tra le nazioni del globo, e il numero totale è oggi di centinaia di milioni. Il 'vero Israele' è esattamente 'una nazione tra le nazioni.'

Lo Stato giudaico di Israele, e il diritto dei giudei di vivere in Palestina non è basato sulle ipotetiche origini del popolo giudaico (perché loro non sono di Giacobbe/Israele). Non è basato sul patto di Abraham con JaHWeH (D-o). Il diritto dello Stato giudaico chiamato Israele ad esistere in Palestina è basato solo sul diritto internazionale – cioè, sulla decisione delle Nazioni Unite del 1947 di dividere la Palestina, precedentemente una provincia turca, e poi territorio sottoposto a Mandato britannico, in uno Stato arabo/palestinese e in uno Stato giudaico. Questa azione internazionale (dell'ONU) spostò poi gli abitanti di quel tempo della Palestina, i palestinesi, e diede una grande parte della terra che essi abitavano ad un nuovo gruppo di persone chiamati giudei (cioè khazari-turchi) che non avevano alcun diritto storico su tale terra, se non per il fatto che un tempo era sotto controllo dei turchi, come era stata sotto controllo di molti altri popoli migliaia di anni prima.

La parola Palestina è un sinonimo della parola Filistia, del popolo che storicamente ha abitato questa terra prima d'essere conquistato da Israele sotto JeHoWshua (“Giosuè”. Ndr) attorno al 1440 aC, per lo più composto da filistei, (gente della Filistia). Un palestinese (o filisteo), è uno che risiede o abita in Palestina (Filistia). Solo gli attuali palestinesi hanno diritto alla terra di Palestina. Come popolo, essi portano il nome di quella chè è, storicamente, la loro terra. I moderni giudei non hanno diritti storici su questa terra, per di più come gruppo religioso non sono esistiti fino a circa il 1000 dC. Il vero Israele sono i tanti (centinaia di milioni) di discendenti d'Abraham, e la nazione (tra le nazioni) che era stata promessa ad Abraham da JaHWeH.