Genocidio Bianco in Sudafrica: dichiarazione scritta al Parlamento Europeo (14.11.2011) PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Dicembre 2011 08:05

Genocidio Bianco in Africa del sud

Più sotto una dichiarazione scritta sul Genocidio Bianco in Africa del sud, presentata il 14 novembre 2011 al Parlamento Europeo, dai deputati Philip Claeys (Fiandre), Andreas Mölzer (Austria) e Fiorello Provera (Italia).

Philip Claeys Andreas Mölzer Fiorello Provera

14.11.2011 - 0043/2011

DICHIARAZIONE SCRITTA

presentata a norma dell'articolo 123 del regolamento
sugli omicidi di agricoltori in Sud Africa


Philip Claeys, Andreas Mölzer, Fiorello Provera

Scadenza: 16.2.2012

0043/2011


Dichiarazione scritta sugli omicidi di agricoltori in Sud Africa
Il Parlamento europeo,
– visto l'articolo 123 del suo regolamento,
A. considerando che a partire dal 1994 oltre 3000 agricoltori bianchi sono stati uccisi in Sud Africa, spesso in circostanze atroci,
B. considerando che anche i numerosi attacchi alle fattorie, nei quali non si sono registrate vittime, determinano un clima di terrore,
C. considerando che la situazione è così preoccupante che nel settembre 2011 l'Ong Genocide Watch, con sede a Washington, ha modificato lo status del Sud Africa, facendolo passare dalla fase 5 (polarizzazione) alla fase 6 (preparazione),
D. considerando che Julius Malema, leader dell'ala giovanile dell'African National Congress e secondo la rivista Forbes uno dei giovani più influenti in Africa, durante i suoi incontri fa regolarmente intonare la canzone "Dubhula iBhunu" ("uccidi il boero"),
E. considerando che le organizzazioni degli agricoltori denunciano la scarsa considerazione che le forze di polizia e il governo hanno dimostrato nei confronti degli attacchi alle aziende agricole,
1. sottolinea la sua preoccupazione per gli episodi di violenza in Sud Africa, indipendentemente dall'origine etnica delle vittime;
2. rileva tuttavia la sistematicità degli attacchi agli agricoltori bianchi;
3. invita l'Alto rappresentante per la politica estera a manifestare al governo sudafricano la preoccupazione del Parlamento europeo e a sollecitare l'adozione di misure che promuovano la sicurezza;
4. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con l'indicazione dei nomi dei firmatari, alla Commissione e al Consiglio.