La Prinsevlag non è una bandiera boera PDF Stampa E-mail
Venerdì 05 Aprile 2013 20:00

 

Prinsevlag

La Prinsevlag fu la bandiera degli indipendentisti nederlandesi, ispirata ai colori di Gugliemo I principe d’Orange, durante la Guerra degli Ottant’anni (1568-1648). E’ quindi una bandiera storica nederlandese.
Tale bandiera si pensa sia stata usata anche da Van Riebeeck in Africa del sud. Ma Jan van Riebeeck non fu un amico dei boeri, fu un oppressore dei loro antenati. La nazione boera ebbe la sua genesi sulla frontiera del Capo, dopo la migrazione dei propri antenati (che vennero chiamati “trekboer” perché sulla frontiera del Capo diventarono nomadi dediti alla pastorizia), indisponibili a sottostare alla dittatura della Compagnia olandese delle Indie Orientali (Vereenigde Oostindische Compagnie - VOC), alla ricerca di una terra dove essere liberi.
La Prinsevlag non fu mai utilizzata dai boeri, al contrario fu utilizzata nel 1927 come base per la nuova bandiera dell’Unione del Sudafrica, l’impero messo insieme dal capitalismo internazionale mediante la forza militare britannica, dopo aver sconfitto e inglobato le libere Repubbliche Boere.