Milano, Madrid, Budapest. Proteste contro il genocidio bianco in Sudafrica PDF Stampa E-mail
Domenica 27 Giugno 2010 14:45

L’11 giugno 2010 a Milano, davanti al consolato sudafricano, una decina di ragazzi hanno protestato contro il genocidio bianco in Sudafrica. Dal 1994, anno in cui si instaurò il regime della ANC su tutta la regione, sono stati ammazzati circa 35.000 bianchi, tra cui: più di 3.000 agricoltori boeri.

I manifestanti, militanti di Forza Nuova, un piccolo movimento nazionalista italiano, hanno chiuso simbolicamente le vie d'accesso al consolato con nastro bianco-rosso, hanno esposto foto delle vittime e uno striscione recante la scritta “Stop antiwhite genocide” (in italiano: Fermate il genocidio bianco).

Proteste simili sono state organizzate anche a Budapest, dal movimento Jobbik, e a Madrid da Democracia Nacional Joven.